lunedì 20 aprile 2015

Va’ dove ti porta il Quod

li FILMI INVEDIBILI presenta


Titolo: Va’ dove ti porta il Quod
Regista: Uim Wayners
Durata: ‘206
Genere: road movie senile
Produzione: USA
Cast: Angela Lansbury; Tommy Lee Jones, J. J. Swanson; Abigail Pauline
Casa di produzione: Disney

Sinossi e nota critica: Sandra (Angela Lansbury) è una decrepita carampana rinchiusa in ospizio da oltre dieci anni. Si aggira per i corridoi della clinica a bordo del suo inseparabile scooter per invalidi e ammazza il tempo che le rimane facendo commenti razzisti su Carlo Conti.
Quando Pete (J. J. Swanson) – unico e platonico amore della sua vita – viene a mancare, per Sandra è l’inizio di uno straordinario viaggio a cavallo fra Una storia vera,Forrest Gump e un film a caso di Wenders.  
Nel tentativo di raggiungere l’Ontario per presenziare al funerale dell’amato, Sandra evade dall’ospizio a bordo del suo scooter, ben presto rimpiazzato da un Quod rubato in autogrill.
Ma la visione crepuscolare di Wayners – già sceneggiatore di Vecchi a rotelle e regista di Incontinenza al bar – ci ricorda con disincato che nessun buon sentimento può avere la meglio sulla lentezza di un vecchio al volante. Morale della favola? Sandra arriva al funerale con trentanove giorni di ritardo e, dopo aver formato una coda chilometrica sulla statale, viene abbattuta per ragioni di ordine pubblico dallo sceriffo della contea (Tommy Lee Jones). Conclude solito pippone sulla società d’oggi da parte di un sempre più mono-ruolo Tommy Lee Jones.
Un ritorno da Oscar per la Signora in Giallo, alla faccia di chi la credeva morta.

Voto: 7

testo: Martin Hofer
immagine: BURLA2222

martedì 14 aprile 2015

il CAMPIONE

LETTURATORE presenta
il CAMPIONE

Mentre Anja o Åsa o Aima mi prende il cazzo in mano, il ciccione in tenuta da caccia afferra la lepre per la zampa e la tira via dalla pista. Le budella si allungano come gomma da masticare.


La solleva dal fango e la lancia tra i rovi.
Anja o Åsa o Aima gioca col piercing sul glande. Se avessi saputo che il giro di scommesse a Norrköping era frequentato da certe cagne, avrei sfidato Eskil Berggren molto prima.
In Svezia ci divertiamo così. L’ultima moda è lo Slå Haren.
Che gara ragazzi! I ritocchi ai cilindri e il cambio gomme si sono rivelati indispensabili. L’unica cosa che non ho fatto in tempo a sistemare è stato lo stereo – senza musica non riesco nemmeno a cagare – ma ho risolto rimediando un Boombox Toshiba con una compilation dei Boney M, altro che la merda d’oggi.


La folla s’era raccolta intorno alla pista recintata e tra la calca Anja o Åsa o Aima era tutta un fremito mentre i fari del pick-up di Berggren mi accecavano puntando quelli della mia Doris.
Quando il ciccione in tenuta da caccia ha finito di raccogliere i soldi degli scommettitori e ha aperto la gabbia al centro della pista, la lepre è schizzata tra i pick-up come un fulmine d’argento, allora ho staccato la frizione e Doris è partita sputando fango da sotto le Michelin 4X4 inzaccherando i bifolchi alle mie spalle. La lepre saltava da una parte all’altra e appena s’avvicinava troppo al recinto, due sfigati in salopette la ributtavano al centro con un bastone. Berggren l’ha centrata per primo, ma di traverso, da principiante quale non è. La lepre ha fatto una piroetta, è atterrata sulle zampe e ha ripreso a saltare sciancata, gli occhietti rossi e le orecchie appiattite all’indietro.
Il trucco è investirla al volo quando lo slancio del salto non si è esaurito, altrimenti rischi di prenderla di striscio oppure di passarle sopra per poi vederla sbucare da dietro il pick-up miracolosamente illesa. Perciò ho dosato l’acceleratore studiando i salti della lepre e quando ho realizzato che mancava poco più di un metro all’impatto, sono andato a tavoletta.


Schianto secco, spina dorsale in frantumi sulla griglia del paraurti, budella sparse sul fango e il nuovo campione di Slå Haren ora festeggia con uno dei migliori pompini della sua vita.
“Com’è grosso” miagola Anja o Åsa o Aima con la bocca impastata di saliva. Da come me lo mordicchia sembra che le piaccia il dito che le ho infilato nella fica.
Lo so piccola, pensa a succhiare.
“È davvero un peccato che papà non sappia perdere.”
La sua bocca si chiude come una tagliola.
Salto sul sedile, le do una ginocchiata in faccia e grido come un maiale mentre il sangue schizza imbrattandomi i jeans e gli stivali da cowboy bianchi.
Le sue labbra sono rosse. Anche i suoi denti sono rossi. Il mio cazzo è finito sotto il pedale del freno. Allungo una gamba per cercare di avvicinarlo con la punta dello stivale, ma mi stiro la coscia e lui rotola più in fondo lasciando una scia viscida sul tappetino di Doris.
La figlia di Eskil Berggren si pulisce la bocca col dorso della mano, s’aggiusta la gonna e smonta dal pick-up sbattendo lo sportello. Le grido di tornare indietro, e quando mi volto verso il finestrino vedo il faccione di Berggren con la follia negli occhi e un sorriso depravato. Bussa sul vetro e mi fa ciao con la mano, poi schiocca un bacio e dando una pacca sul culo della figlia si allontana verso il suo pick-up parcheggiato sul ciglio della strada.


Apro lo sportello. L’aria fresca del mattino mi smuove i capelli ossigenati.
“Hai perso stronzo!” grido tra le lacrime che cadono sui jeans imbrattati. “L’ho uccisa io la lepre!”
Sono io il campione!
Do una gomitata al Boombox Toshiba incastrato tra i sedili e Daddy Cool mi esplode nel cervello.


testo di L.Filippo Santaniello
immagini di Giulia Mangione

lunedì 6 aprile 2015

li astri imprevedibili [marzo/aprile]


IL SEGNO DEL MESE!

Ariete 21/03-19/04
Vi siete già resi conto che non sempre la vita premia l'impegno e le buone intenzioni. Cercate con tutte le forze di essere delle belle persone e rendere la giornata migliore al prossimo, ma poi, mentre siete impegnati ad ascoltare le lamentele di vostra cugina dagli auricolari, con la sinistra gettate una moneta a un mendicante e con la destra sottoscrivete una petizione su change.org, perdete il controllo della macchina e investite un'adorabile vecchietta sulle striscie. È un proposito coraggioso voler indulgere nell'autocoltivazione e nel miglioramento di sé, ma il troppo zelo può produrre disastri. La sua totale assenza vi farà solo passare per un egoista insensibile.

...e tutti gli altri

Toro 20/04-20/05
Nelle prossime settimane potreste chiedervi se non avete sbagliato qualcosa nella vita. Sul web troverete un'ampia selezione di test con cui misurare il vostro grado di soddisfazione e accertarvi della sua mediocrità, dopodiché vi perderete in qualche programma di Extreme Leadership nel tentativo di sbancare il tavolo in ogni ambito dell'esistenza. E quando sarete diventati degli sbruffoni esaltati, che ammorbano il prossimo con le proprie esalazioni di buddhità, tutte le persone che rendono grigia la vostra vita non amandovi abbastanza inizieranno a odiarvi davvero. Ma per gustarvi questi successi dovrete aspettare almeno un anno.


Gemelli 21/05-20/06
Mentre riemergete dai postumi delle influenze invernali e dei vari eventi sociali a cui vostro malgrado siete stati costretti da parenti e amici, vi renderete conto che avete trascurato qualcosa di importante nella vostra sfera emotiva. Assumere gli antipsicotici prescritti dal medico, nutrire l'ippopotamo invisibile nella vostra vasca da bagno o spiare la vita sociale del vostro partner, che nel frattempo è fuggito in Brasile col vostro terapeuta.


Cancro 21/06-22/07
In Russia un ragazzo si sta sottoponendo a una lunga trafila di operazioni di chirurgia plastica per somigliare il più simile possibile al suo animale guida: un ornitorinco. Prendetevi qualche giorno per riflettere su questa vicenda e capire cos'è che vorreste diventare voi nella vita. Il prossimo presidente degli Stati Uniti, l'autore di un video virale su internet o un mucchietto di cenere. Noterete quanto siano banali le vostre ambizioni e quanto è facile la vostra vita, rispetto a quella del povero Jenya. Vergognatevi.


Leone 23/07-22/08
Ogni gruppo di amici che si rispetti annovera un membro freak e uno normcore. L'amico normcore quando decidete di passare una serata diversa, propone di guardare 50 sfumature di grigio. Quello strano suggerisce di andare al cimitero a rubare delle lapidi e piantarle lungo la statale per spaventare gli automobilisti. Per qualche motivo (forse le due proposte di cui sopra) il vostro gruppo ha recentemente espulso queste persone. Potrebbe essere un ottimo momento per esprimere al massimo le vostre potenzialità e aspirazioni, e tentare di prenderne il posto.


Vergine 23/08-22/09
Fate difficoltà a raggiungere i vostri traguardi, da quando la vostra vita ha deciso di prendere decisioni autonome e autodistruttive ogni volta che vi distraete per un attimo. Vivere ogni istante con consapevolezza è un'arte complessa, che vi costerà anni e anni di esercizio. Ancora più difficile sarà non impiegare questa consapevolezza per ammirare l'azzurro intenso del cielo, ma per mantenervi costantemente focalizzati sulla vostra meta. Qualora abbiate una meta. Il frigorifero non conta.


Bilancia 23/09-22/10
A volte vi chiedete se la vostra difficoltà nel prendere qualsivoglia decisione non vi abbia precluso delle possibilità importanti. Quando, ad esempio, avete trovato quell'offerta irripetibile su un sito d'immobiliari spagnolo o quando il capobullo della 5C vi ha fatto delle avances esplicite mentre la sua ragazza era in bagno. Il senno di poi vi ha dato ragione. Il sito era un covo di truffatori e il bullo due anni dopo si è sposato, ha messo su pancia, e si è dato allo spaccio per mantenere i suoi quattro figli, nati dalla scarsa dimestichezza con i metodi contraccetivi. Ma immaginate quanto più interessante sarebbe la storia della vostra vita se poteste dire di essere stati truffati, delusi o feriti almeno una volta.


Scorpione 22/10-21/11
Quando è stata l'ultima volta che vi siete fermati a osservare le nuvole che scorrono in cielo? Va bene anche se è successo durante le dieci ore di attesa per l'ultimo sciopero dei treni o quel giorno che il virus gastrointestinale vi ha tenuto inchiodati al water, con la finsetrella del bagno spalancata per lasciar entrare l'aria. Se non è successo non importa. Molto probabilmente le nuvole continueranno a scorrere in cielo anche se voi non le vedete.


Sagittario 22/11-21/12
La vostra vita è un'amante subdola. Forse non sapete in cosa esattamente vi deluda, oppure lo sapete, ma preferite non affronatre l'argomento per evitare di passare i prossimi tre giorni a rinfacciarvi a vicenda tutti gli errori del passato, col rischio di giungere a una rottura definitiva. Come che sia, nella vostra situazione attuale potrebbero funzionare tutte le strategie che si applicano ai rapporti in crisi. Unite il brivido del nuovo all'onere delle responsabilità e fate un figlio, emigrate in Canada, datevi al BDSM.


Capricorno 22/12-19/01
Ci sono delle cose che per quanto ardentemente le desideriate, non riuscite a ottenere. Una fidanzata, una promozione, un paio di scarpe numero 39 ai saldi. Sapete già che non basta volere qualcosa per averla, ma forse non sapete ancora che millantare un atteggiamento sessualmente predatorio per impressionare un potenziale partner, datore di lavoro o commerciante potrebbe fruttarvi un ordine di restrizione. Provate invece ad affrontare di petto le vostre ambizioni con le due tecniche più complesse e rischiose che esistano: chiedere e rassegnarsi.


Acquario 20/01-18/02
La trafila di eventi sociali che hanno invaso i primi mesi dell'anno nuovo (compleanni, battesimi, matrimoni, funerali, feste di pensionamento, rituali d'iniziazione, lauree, suicidi di coppia) vi stanno portando a chiedervi se non ci siano troppe persone della cui esistenza dovete ricordarvi. Provate un semplice esperimento sociale. Inviate a tutte queste persone un messaggio con scritto “Ho bisogno del tuo aiuto, per favore chiamami” poi deselezionate dalla vostra vita affettiva tutti quelli che non risponderanno. In caso di necessità, fate ricorso a una piattaforma online per trovare nuovi familiari e amici.


Pesci 19/02-20/03
Tutti odiano le persone che pensano di dover dire agli altri come vivere la propria vita. Nelle prossime quattro settimane dovrete fare attenzione solo a due cose. A non diventare una di quelle persone e a non scambiare il vostro medico, psichiatra o dirimpettaio per una di quelle persone, quando, con delicatezza, vi farà notare che il vostro attuale stile di vita a base di vodka, amnesie alcoliche e notti passate all'addiaccio sulle panchine della stazione, sta mettendo a repentaglio la vostra incolumità.


immagine: RUPE