lunedì 5 maggio 2014

SPOILER _ corsa contro il tempo

li FILMI INVEDIBILI presenta


Titolo: Spoiler_ corsa contro il tempo
Regista: Frances Preview
Durata: 81’
Genere: action-thiller privo di suspance
Produzione: Stati Uniti
Cast: Sean Teaser,  Maya Promo
Casa di produzione: Ruin Party

Sinossi e nota critica: “Salve, sono Frances Preview. Questo film tratta di un uomo che, uscito dal cinema, viene centrato in pieno da un fulmine. Lo sfortunato evento doterà il protagonista di un singolare super potere: conoscere tutti i finali dei film girati sull’emisfero terrestre. Colto da una sindrome di onnipotenza, l’uomo inizierà a torturare  gli spettatori delle sale cinematografiche, rovinando loro i finali più intriganti, anticipando le battute, svelando l’identità di assassini e via dicendo. Fra parentesi, alla fine il protagonista muore. Buona visione”
Con un preludio a metà strada fra Hitchcock e il Von Trier di The Kingdom, il regista Frances Preview sputtana in quattro e quattr’otto trama, evoluzioni e finale di un action-thriller potenzialmente interessante. Sean Teaser perfetto nel ruolo del maniaco guasta-film, e Maya Promo brava a vestire i panni della cinefila perseguitata, per un intreccio debitore dello Spielberg duelliano.
Le credenziali per un bel film ci sono tutte. Peccato che l’intervento del regista svuoti completamente di suspance la pellicola. Immaginate se alla prima puntata di Lost JJ Abrams vi avesse detto: “Ehi, alla fine si scopre che sono tutti morti, e per un sacco di altra roba non ci siamo nemmeno presi la briga di trovare una giustificazione”.
Ve le sareste sorbite sei serie? Forse no.
Se avrete l’accortezza di entrare in sala con cinque minuti di ritardo, troverete Spoiler un buon film, in particolare per la scena in cui Teaser entra di soppiatto nel cinema in cui proiettano Il sesto senso e, piazzatosi silenziosamente dietro la poltrona di Maya Promo, grida a pieni polmoni: “Quello non è un vero psicologo! Non è altro che un fantasma che parla con un bambino squinternato!”
Ops…

Voto: 6
testo: Martin Hofer
cover: frattozerø

Nessun commento:

Posta un commento